Le cronache del Condominio Minio

Home
Link
Informazioni
F.A.Q.
Contatti
Il CondoMinio Minio
Home
The Flinstones
Forrest Gump
Bingo Bongo
Superfantozzi
Così è la vita
Tre uomini a zonzo
Ginger e Fred

 

In preparazione
Il mistero delle dodici sedie
L'invasione degli ultracorpi
Totò d'Arabia
Cuore
La signora in rosso
Calimero
Ecce Bombo
Le confessioni di un ottuagenario
Il vigile
Signore e signori buonanotte
Il Dottor Stranamore
Accattone
Le stagioni
I soliti ignoti
Senti chi parla
Così parlò Bellavista

 

 Superfantozzi

Film diretto da Neri Parenti (1985), Paolo Villaggio, Gigi Reder, Liù Bosisio...
Citazione (dalla gara di canottaggio):

Fantozzi (Paolo Villaggio): "Ha mica l'ora, per favore?
Filini (Gigi Reder): Certo... mezzogiorno in punto!
Buuum!" (colpo di cannone del Gianicolo che centra la barca)

 ~   ~   ~

Olimpiadi di Los Angeles: come tutti gli italiani, Adele è inchiodata davanti al televisore. Affascinata dalla furia dei fratelli Carmine e Giuseppe Abbagnale, Adele tiene il fiato sospeso fino all'ultimo colpo di remo, fino alla vittoria. Come tutti gli italiani, anche lei si commuove nel vedere i canoisti salire sul podio insieme al timoniere, Giuseppe di Capua. Adele decide: diventerà canoista! All'età di 9 anni, Adele si iscrive al "Circolo Cooperativo Canottieri del Po" (CCCP). Data la statura, le viene assegnato il posto di timoniere, ma Adele non dispera: sa che crescerà e al momento giusto le sarà assegnato un remo. Passano gli anni ma la piccola Adele non cresce: sembra infatti che la natura le si sia scagliata contro, impedendole di arrivare all'altezza del metro e trenta. Solo la voce cresce, diventando di anno in anno sempre più possente: "oooh, voga!, oooh, voga!".

Oggi Adele è una donna felicemente sposata, ha quattro figli (tutti apprendisti timonieri) e una vita privata... beh, non tanto privata, almeno fino a quando l'intera famiglia non imparerà a parlare con un tono di voce decente. Una voce con la quale Adele scandisce i ritmi della giornata, rendendone partecipe l'intero vicinato: al mattino sveglia i quattro figli a orari differenti ("oooh, voga!... oooh, voga!... oooh, voga!... oooh, voga!"), nel pomeriggio li aiuta a fare i compiti e studiare le tabelline ("uno per sei... tre per otto... 5 per nove... oooh, voga!... sei per quattro... tre per due... uno per nove... oooh, voga!"), senza dimenticare di tanto in tanto qualche minuto di sano relax giocando alla morra ("quattro.. cinque... due... nove... oooh, voga!").

A proposito, è ora di pranzo: "oooh, voga!, oooh, voga!" - oops, scusate, volevamo dire: "È prooooontoooooo!". E in questi momenti vorremmo avere il cannone del Gianicolo...

 

Pubblicato il 07 agosto 2008 - Modificato il 20 agosto 2008

Please visit our
sponsor

 

 

 

Creative Commons License
Questa opera è pubblicata sotto Licenza Creative Commons.
Copyright 2007 Prosdocimus de' Rubertis. All Rights Reserved

Valid HTML 4.01!      Valid CSS!